Human Landscapes di Federica Limongelli

2023-12-12T15:45:37+00:00Settembre 15th, 2023|Colori, Eventi, In evidenza, News|

La Fondazione De Chiara De Maio è lieta di inaugurare Colori 2 con la mostra Human Landscapes di Federica Limongelli in data 23 Settembre dalle ore 19:00 e 24 Settembre dalle ore 11:30 presso la sede della FondazioneDe in Piazza Umberto I n°10-11, Solofra (AV). In entrambe le occasioni sarà presente l’artista che interagirà con il pubblico e presenterà i suoi lavori.

La mostra sarà accessibile al pubblico gratuitamente fino all’11 Dicembre 2023.

Le quattordici opere di Federica Limongelli si inseriscono in una ricerca nel sociale per il sociale, promuovendo in particolar modo il disagio del mondo femminile all’interno della società.

“La nuova ricerca di Limongelli, tutt’ora in fase di elaborazione, nasce dall’evoluzione della riflessione sul rapporto corpo-identità nella società in cui viviamo: il progetto Human Landscapes nasce dalla riflessione del rapporto corpo identità e corpo-natura”, come scrive Valerio Falcone nel suo intervento all’interno del catalogo. Oltre all’intervento del curatore, il catalogo, associato alla mostra, conterrà l’intervento del Presidente della Fondazione e del critico d’arte Massimo Sgroi.

Contestualmente sarà possibile visitare un nuovo allestimento di Arte Moderna intitolato Dell’offesa recata all’onore suo. Etica ed estetica del possesso del corpo allestita nell’area dedicata a cura della Fondazione De Chiara De Maio.

La mostra Human Landscapes rientrerà nella diciannovesima giornata del contemporaneo AMACI, che si terrà sabato 07 ottobre 2023.

Colori 2, programma culturale di Arte Contemporanea curato e ideato da Valerio Falcone e accolto dalla Fondazione De Chiara De Maio, continua sulla scia della prima edizione della rassegna recentemente portata a termine con l’artista Marco Gallotta.

Nel corso della rassegna verranno impegnati i seguenti artisti: Federica Limongelli, Angelo Maisto, Michele Calocero e Angelomichele Risi, che animeranno la sede della Fondazione in Piazza Umberto I, Solofra (AV) fino a settembre 2024.

La scelta del titolo fa riferimento ai colori dell’arcobaleno: simbolo “utopistico”, come lo definisce Valerio Falcone, ben radicato nell’immaginario comune e colmo di avvenimenti difficili a livello globale.

Ad ogni singola mostra, come già fatto in precedenza, verrà associato un colore tematico che verrà riportato anche nei cataloghi, in modo da continuare la collana di “Colori” a cura della casa editrice FondazioneDe Edizioni.

L’iniziativa gode del patrocinio morale della Regione Campania, e dei Comune di Solofra, Comune di Montoro, Comune di Serino (AV), Comune di San Gennaro Vesuviano (NA) e Comune di Macchiagodena (IS).

La Fondazione De Chiara De Maio lavora con la fermezza di divulgare l’arte, patrimonio di ognuno di noi. Per questo motivo la FondazioneDe ha deciso di avviare una campagna di crowdfunding per fornire attrezzatura agli studenti della nostra comunità garantendo loro esperienze formative interattive, coinvolgenti e pregnanti.

La FondazioneDe è aperta dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 12:30, oppure su appuntamento contattando segreteria@fondazionede.it o il numero 3756043530.

Download: Comunicato stampa | Invito | Biografia

FEDERICA LIMONGELLI – BIOGRAFIA

Federica Limongelli è nata a Novi Ligure (AL), Italia.

Si diploma al Liceo Artistico di Genova e poi all’Accademia di Belle Arti della città.

Successivamente si diploma in Restauro Conservativo ed Estetico della pittura, presso l’Istituto d’Arte Antica di Genova.

Nel 2006 ha conseguito la specializzazione in Tecniche dell’Incisione Calcografica presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e, dallo stesso anno, è presente all’Albo Nazionale degli Incisori.

Nel corso della sua attività ottiene diversi premi e collabora con diverse gallerie.

Dal 2000 ad oggi ha tenuto molte delle sue mostre personali e collettive, sia in Italia che all’estero.

Tra gli ultimi: Wordless al Mac3, Museo d’Arte Contemporanea di Caserta (2016); Trascorrenze – Massa Marittima, Grosseto (2017); Rifrazioni della Memoria a Palazzo Marigliano, Napoli; Labbr (o) ni (ri) ca, fantasiose frontiere alla Fortezza Vecchia di Livorno (2017);

Immenso al Museo dell’Accademia di Belle Arti, Nola – Napoli (2018);

The Passeggers alla Galleria Fornace Falcone, Eboli – Salerno (2019).

Modalità: No Humans alla Andrea Nuovo Home Gallery – Napoli (2021)

Women – il conflitto e l’amore – alla Galleria Fornace Falcone, Eboli – Salerno (2022)

The Passengers, Fondazione Banco di Napoli, Napoli (2023)

Con la sua installazione Wordless ha partecipato alla mostra Matronei, tenutasi negli Appartamenti Storici della Reggia di Caserta (2017); e con il dipinto Wordless ha partecipato al cortometraggio Schermi, prodotto e distribuito da Première Film Distribution.

Ha preso parte, con la mostra The Passengers, alla VI Edizione del PAC, Porto d’Arte Contemporanea di Acciaroli – Salerno (2020).

Ha partecipato a fiere e rassegne d’arte tra cui RomArt, Biennale d’Arte Contemporanea di Roma (2015); ArtProject Basel, Art Basel – Basilea (2017); Setup Contemporary Art Fair , Bologna (2018); Lucca Contemporary Art Fair, Lucca (2018).

Vive e lavora a Caserta, Italia.

Federica Limongelli si inserisce nella tematica dell’arte nel sociale la parte centrale del proprio lavoro; l’artista rilegge, in particolare, la nuova forma di disagio della condizione femminile laddove, nella polverizzazione dei rapporti umani e sociali, la donna finisce per essere, ancora troppo spesso, vittima de pregiudizi sociali.

La rappresentazione delle figure femminili spesso senza bocca o, comunque, mai visibili nella loro interezza è, metaforicamente, l’attestazione della nuova incomunicabilità fra i sessi nel mondo del terzo millennio. Incomunicabilità che, questa volta, non è soltanto fisica ma, spesso, passa anche attraverso il variegato mondo dei social network e, più in generale, della rete.

Mostre e Partecipazioni:

Mostre Personali e Collettive:

2023
Mostra personale “The Passengers” – a cura di Carla Viparelli con testo di Massimo Sgroi – Fondazione Banco di Napoli – Napoli

2022
Mostra collettiva internazionale “Women il conflitto e l’amore” – a cura di Massimo Sgroi – Fornace Falcone Gallery – Cilento Outlet Village – Eboli (SA)

2021
Mostra collettiva internazionale “Modalità: No Humans” – a cura di Massimo Sgroi – Andrea Nuovo Home Gallery – Napoli

2020
Mostra “The Passengers” VI Edizione PAC, Porto d’Arte Contemporanea – a cura di Massimo Sgroi – Acciaroli (SA)

2019
Mostra collettiva “Derive” IV Edizione Rassegna Finisterrae – a cura di Rosanna De Cicco – Sale del Vescovo Castello dell’Abate – Castellabate (SA)
Mostra personale “The Passengers” – a cura di Massimo Sgroi – Fornace Falcone Gallery – Cilento Outlet Village – Eboli (SA)
Mostra collettiva “Immenso” – Museo dell’Accademia di Belle Arti di Nola – Nola (Na)

2018
Partecipazione a Lucca Art Fair con la galleria C23Home Gallery – Progetto At Home – a cura di Carmelo Cipriani – Lucca
Partecipazione Setup Contemporary Art Fair 2018 con la Galleria C23 Home Gallery – Palazzo Pallavicini – Bologna

2017
Mostra collettiva “Trascorrente” a cura di Fabio Campagna – Ex Convento delle Clarisse – Massa Marittima (GR)
Installazione “Wordless” nell’evento “Matronei” a cura di Sueli Viana de Micco e Vincenzo Mazzarella – Appartamenti Reali della Reggia di Caserta.
Partecipazione con le opere Selfie e Wordless, ad ArtProject Basel – evento collaterale ad Art Basel 2017 – Basilea
Partecipazione con l’opera Wordless al cortometraggio “Schermi”.
IV Biennale del Libro d’Artista con l’opera “Polaroid” a cura di Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito – Castel dell’Ovo (NA)
Mostra Collettiva “Labbr(o)ni(ri)ca” a cura di Costabile Guariglia – Sala del Piaggione, Fortezza Vecchia di Livorno
Mostra Collettiva “Rifrazioni della memoria” – a cura di Marcello Palmieri – Palazzo Marigliano, Napoli

2016
Mostra Personale “Wordless” a cura di Massimo Sgroi- Mac3 Museo di Arte Contemporanea, Caserta
Collettiva “Essentia Rerum” a cura di Enzo Battarra – Bosco di San Silvestro,San Leucio – Caserta

2015
Partecipazione a RomArt – Biennale di Arte Contemporanea di Roma.

2014
“Overture – Festival delle Arti Contemporanee” con la performance “We are an Artwork” a cura di Michele Pagano – Real Sito di San Leucio (CE).

2012
Acquisizione opera “User ID 1.0.1″ da parte del Museo Arte Contemporanea Città di Caserta MAC3

Partecipazione Concorso di Pittura “Felice Casorati”;
Partecipazione “Concorso Tiepolo” per l’incisione-Mirano (VE)

2010
Mostra Personale “I Segni dell’Anima” a cura di Alessandro Manna – Belvedere del Complesso Monumentale del Real Sito di San Leucio – Caserta
Mostra Collettiva d’Arte Contemporanea “Intimo Sentire” – Fortezza Medicea del Girifalco – Cortona (AR)

2009
Mostra Collettiva presso l’Università della città di Lubiana, Repubblica Slovena
Mostra Personale presso la “Galleria Alba” – Ferrara
Mostra Collettiva d’Arte Contemporanea – Isola della Maddalena, Olbia- Tempio
III° Mostra Collettiva Arte Contemporanea presso l’Ex Oratorio San Giovanni Battista – Pistoia

2008
Mostra Collettiva Arte Contemporanea città di Pistoia Mostra collettiva XX° Rassegna Associazione Incisori Liguri – Genova e Francavilla al Mare (CH), presso Fondazione Michetti
Partecipazione Concorso di Incisione “Carnello Arte” Premio Fibrenus XXII – Mostra Collettiva e opera in Catalogo
Premio Nazionale di Pittura “Ventunozerosei” Cologno Monzese

2007
Mostra collettiva D’Ars presso Galleria 9 Colonne – Bologna
Mostra Collettiva Saint Paul de Vance (Francia)
Partecipazione 1° Premio Internazionale Pittura Moderna e Contemporanea Oltreandiamo Galleria Sirela Group – Marina di Gioiosa Jonica selezionata con l’opera “Il Silenzio Dell’Assenza”.
Mostra Collettiva “Oratorio S.Giovanni Battista” Pistoia
Collaborazione con la Galleria “Il Poliedro” – Trieste
Concorso 4^ Ed. “Premio Santa Croce” – SantaCroce sull’Arno (Pisa) e mostra collettiva e opera in catalogo.

2006
Mostra Personale presso la Galleria d’Arte “Il Sorpasso” – Busalla (GE)
XVIII° Rassegna Associazione Incisori Liguri – San Remo, La Spezia, Albissola e Genova
Mostra Personale presso la Sala d’Arte Palazzo Chiabrera – Comune di Acqui Terme (AL)
Mostra collettiva “Espressione d’Artista” presso la Galleria d’Arte Pinna di Berlino – Germania

2005
Partecipazione Concorso “VII Biennale Internazionale per l’Incisione” – PREMIO ACQUI – Acqui Terme (AL) con pubblicazione dell’opera “Ai margini della realtà” in catalogo Ed. MAZZOTTA
Partecipazione 22°Concorso”Premio Zanolo SpA – Trivero (BI).

2004
Mostra Personale di “Incisione e Pittura” – Grand’Hotel Marengo – Spinetta Marengo (AL);
Partecipazione XX° “Concorso Nazionale F.lli Agazzi” – Menzione di merito – per l’opera d’incisione “Verso la Fede” – Bergamo;
Mostra Personale presso la Galleria “Il Canovaccio” – Studio del Canova, Roma;
Partecipazione Concorso “ Premio Celeste” 2004 San Gimignano (SI);
Partecipazione Concorso “IV^ Ed. Biennale dell’incisione Italiana Contemporanea 2004 Sezione Giovani “Premio Tiepolo” Comune di Mirano (VE) – mostra collettiva e opera in catalogo
XXII° Premio “Superga” – Targa al merito per la Qualificata Attività Artistica – Torino.

2003
Partecipazione VI Biennale Internazionale per l’Incisione PREMIO ACQUI – Acqui Terme (AL) con pubblicazione dell’opera “Triora” in catalogo Ed. MAZZOTTA 2003 – Milano;
Mostra Personale “Ai margini tra arte e realtà” –– Novi Ligure (AL).

2002
Mostra collettiva “d’Incisione e Pittura” – Novi Ligure (AL).

2001
Partecipazione V Biennale Internazionale per l’Incisione PREMIO ACQUI, Acqui Terme (AL).

2000
Collettiva “Arte e danza” con la cura dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova – Biella;

TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA

La Fondazione De Chiara De Maio conclude il primo ciclo della rassegna di arte contemporanea “Colori” con l’inaugurazione della mostra “The beautiful stage” di Marco Gallotta. L’evento si terrà il 3 e 4 giugno presso la sede espositiva della Fondazione, in piazza Umberto I, n° 10-11, Solofra (AV).

Le diciassette opere esposte sono realizzate tutte in pelle, il cui utilizzo “nella produzione artistica è un aspetto stimolante della nostra attività, poiché ci consente di osservare la riuscita intersezione tra industria e cultura”, come si legge dall’intervento del presidente Diodato De Maio sul catalogo abbinato all’esposizione. La mostra site specific è curata da Valerio Falcone.

The beautiful stage” si riferisce agli stadi di vita della farfalla, elemento che compare nella ricerca di Gallotta in quanto simbolo di rinascita, di vita vissuta al massimo, nel presente. I tanti dettagli delle opere invitano gli osservatori e le osservatrici a soffermarsi sulle profondità, superando le superfici. Attraverso l’incisione chirurgica dei ritagli di pelle, Gallotta ci mostra la “pura essenza” dei soggetti.

L’inaugurazione si svolgerà sabato 3 giugno alle ore 19. Il giorno successivo, domenica 4 giugno, l’artista sarà ancora presente in sede, a partire dalle 11:30, per dialogare con il pubblico.

Questa esposizione è l’ultima del primo anno di “Colori”. Il programma culturale si è configurato come un interessante esperimento di avvicinamento delle Aree Interne all’arte contemporanea, attraverso un costante lavoro di mediazione che ha coinvolto soprattutto la Scuola. Gli istituti di ogni ordine e grado della città di Solofra e la scuola paritaria “G. Cipolletti” di Montoro hanno iniziato dei percorsi educativi presso la Fondazione, coinvolgendo ragazzi e ragazze, bambini e bambine, in laboratori didattici attentamente studiati.

Circa 400 alunni e alunne, dai cinque ai diciannove anni, hanno attraversato le pareti della sede operativa della Fondazione, interagendo con le opere che ogni artista ha di volta in volta proposto, riempiendole di significato e lasciandosi trasportare. Inoltre, le classi quinte del Liceo “V. De Caprariis” hanno svolto con la Fondazione le loro attività del Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (ex Alternanza Scuola-lavoro). I gruppi sono stati coinvolti nell’approntamento di una mostra, prendendo parte direttamente alla redazione del catalogo, alla pianificazione della campagna di comunicazione, fino alle attività di allestimento e di dialogo con l’artista. Tutte queste attività sono state realizzate grazie all’impegno dei collaboratori, che quotidianamente si spendono per erogare delle attività significative.

L’arte è di tutti e tutte, e tutti e tutte possono prenderne parte. Per questo motivo la Fondazione De Chiara De Maio ha aperto una campagna di crowdfunding: grazie alle donazioni delle persone che vorranno generosamente contribuire, saranno acquistati cinque tablet, grazie ai quali i e le giovani della nostra comunità potranno avere accesso ad esperienze formative ancora più interattive e pregnanti.